By Raffaele Vecchione – On 27 Marzo 2020

Bocale, di proprietà della Famiglia Valentini, nasce nel 2002 a Madonna della Stella a soli 6km da Montefalco. Il termine dialettale Bocale indica un boccale di due litri usato per contenere vino o olio e da sempre è l’appellativo che gli abitanti del paese attribuiscono alla Famiglia. L’azienda si estende su una superficie di 5 ettari da cui si producono circa 25000 bottiglie di qualità notevole in cui è ben identificabile il legame territoriale.

Grande attenzione in vigna nella conduzione biologica e la possibilità di lavorare in modo sartoriale sulla qualità delle uve danno origine a vini di grande qualità ed interesse. In cantina la fermentazione avviene spontaneamente senza l’apporto di lieviti selezionati e i vini vengono affinati in botti di rovere francese dove subiscono un lungo affinamento prima di essere imbottigliati. Esaltano ancora maggiormente il concetto di artigianalità nel vino rinunciando a microfiltrazioni e stabilizzazioni termiche che secondo la proprietà smagrirebbero i vini e li renderebbero meno autentici.

Bocale Montefalco Sagrantino 2016     95/100

Brillante al naso con la deliziosa succosità delle note di prugne blu, fiori di agapanto e violetta selvatica. Buona la presenza dei sentori di cedro e pepe bianco in sottofondo che ben conferma la qualità sensoriale di questo rosso. Corpo pieno, tannini avvolgenti all’ingresso al palato ed un finale teso e verticale nella progressione. Tagliente al momento sarà delizioso dal 2024 in poi.

 

Bocale Montefalco Sagrantino 2010     93/100        

Preciso e dal carattere esuberante questo Sagrantino dimostra qualità e dispensa una solida conferma grazie alla presenza dei sentori di prugne nere, more selvatiche e liquirizia dolce. Corpo pieno, tannini perfettamente maturi ed un finale solido e compatto che ben si distende nella progressione. Bevi ora o invecchia.

Bocale Montefalco Sagrantino 2015       93/100

Energia pura in questo solido rosso che mostra sentori di prugne blu, violetta selvatica e ciottolo caldo. Delizioso il sottofondo con note di erbe officinali che ne aumenta la complessità sensoriale. Corpo pieno, tannini vellutati nella forma ed un finale caldo ed avvolgente. Meglio dal 2022.

Bocale Montefalco Sagrantino  2005          90/100

Maturo al naso con note di fiori rossi pressati, prugne rosse e lamponi disidratati. Bello il sottofondo sottile che dispensa energia e carattere. Corpo medio, struttura definita e ben armonica al palato grazie ad una buona freschezza ed un finale rigido e tagliente di media persistenza. Bevi ora o invecchia.

 

LEGGI L’ARTICOLO
https://www.winescritic.com/racconti/montefalco-sagrantino-tre-produttori-a-confronto-nella-sfida-contro-il-tempo/